Si è conclusa la quinta edizione di Sorgentedelvino LIVE a Bastione di Porta Borghetto a Piacenza. Una grande emozione ancora una volta e una grande occasione per tornare a parlare di territorio e di ambiente grazie ai vini e ai produttori che hanno scelto strade naturali per il proprio lavoro dimostrando una volta di più che si può fare agricoltura senza danneggiare l’ambiente e il territorio, ma lavorando in stretta sintonia con esso.

Numerosissimi gli appassionati e i semplici cittadini che mossi dalla passione e dall’interesse per questi vini hanno visitato l’evento nei 3 giorni di apertura, ma molto molto numerosi anche i professionisti e questo ci fa altrettanto piacere perché anche il loro lavoro è importantissimo per raccontare ogni giorno nei ristoranti, nelle enoteche e nei bar questo nuovo antico modo di fare il vino.

Quest’anno tra gli eventi collaterali abbiamo scelto di presentare 2 film: “Rupi del vino” di Ermanno Olmi presentato domenica pomeriggio da Isabella Pellizzati Perego e “Lange DOC. Storie di eretici nell’Italia dei capannoni” presentato dallo stesso regista Paolo Casalis sabato pomeriggio insieme ad uno dei protagonisti, il pastaio Mauro Musso, e a Nicoletta Bocca produttrice di vino nelle Langhe e figlia dello stesso Giorgio Bocca che introduce il film.

Queste due pellicole raccontano un’altra agricoltura, un’agricoltura resistente e contadina capace di mantenere viva l’economia in territori oggi considerati difficili, territori di montagna o di alta collina. Queste, come i racconti degli stessi produttori presenti, sono state l’occasione per ribadire l’importanza dell’agricoltura di piccola scala, artigianale e naturale, speriamo di essere riusciti a seminare qualche dubbio e qualche certezza negli animi di chi ha partecipato e di chi semplicemente ha letto di questo piccolo mondo.

Alla prossima edizione!

I vini naturali proteggono il territorio, ovvero la 5a edizione di Sorgentedelvino LIVE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.